Le parole

Credo che nella vita non si smetta mai di imparare, o meglio: chi ha lo spirito giusto per farlo, lo può fare ogni giorno.

Ci ho pensato, ho riflettuto e ho anche cercato in giro, ma non ho trovato un termine che indichi prettamente l’apprendimento di un’informazione, una parola, un semplice fatto, piuttosto che il meccanismo che sta dietro a un procedimento o a un determinato evento (causa-effetto). È possibilissimo che sia io che non conosca il termine, oppure che lo sappia e lo utilizzi in modo improprio per l’uno o per l’altro concetto.
Sta di fatto che mi è venuta questa curiosità e magari tu, che stai leggendo questo articolo, potresti darmi una mano a fugare questo dubbio e dirmi questa cosa che ancora non so (o che non ricordo, non lo escludo). Oppure può persino essere che mi sia fatto un film mentale per qualcosa che non esiste.
Forse, in fin dei conti, questa distinzione non ha nemmeno particolare ragione d’esistere, perché dietro ogni parola c’è più d’un mero significato, ma un intero processo che ha portato a instillare in quel termine un intero mondo: sì, a volte ci sono parole che ti fanno viaggiare talmente lontano che è difficile ritrovare la strada di casa, ma è ugualmente bello inseguire nel tempo i significati che qualcuna di queste ha avuto e cambiato, magari diventando quasi di altra natura passando da un’epoca all’altra.

Va bene, basta infastidirvi con questo mio flusso di pensieri incongruenti e deviati verso chissà che cosa: imparare, apprendere, sapere, conoscere, discernere, intendere, discriminare (già qui si potrebbe partire per la tangente…) e chissà quanti altri vocaboli desueti, meno comuni o dal significato più ristretto ci saranno in giro.

Ecco, credo che nella vita non si smetta mai di imparare. E chi non lo fa, si perde un’occasione.
Non sentirti solo: l’ho fatto tante volte anch’io, ma per fortuna le occasioni per rimediare non mancano, perciò siamo sempre in tempo a rimediare… o almeno a limitare i danni.

41 commenti

    1. Come iniziare bene la giornata! 🤣🤣🤣

      Comunque non credo di aver nascosto alcun messaggio subliminale, era solo un pensiero. E’ anche vero che i miei pensieri non sono sempre chiari neanche al sottoscritto, perciò… 😜

      PS: non ho capito cosa non hai capito, così ti faccio compagnia 😅

      Piace a 1 persona

      1. Diciamo che l’uomo, a differenza dei pc, ha una simultaneità delle fasi che lo caratterizza.
        Per restare in tema tecnologico, allora, prima c’è la fase di processione e poi di elaborazione.
        A monte, l’acquisizione.
        Ma queste tre fasi, nell’uomo, cadono contemporaneamente sotto il nome di -apprendimento-.
        Non vi è altro termine.

        Piace a 1 persona

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...