Stralci di letture #8

Ancora, io mi metto in mare come marinaio, perché così si fanno un dovere di pagarmi per il disturbo, mentre ai passeggeri, che io sappia, non pagano mai neanche un soldo. Al contrario, i passeggeri devono pagare loro. Ed ecco tutta la differenza al mondo tra pagare e venir pagato. L’atto di pagare è forse la condanna più seccante i due ladri del frutteto ci abbiano lasciato in eredità. Ma venir pagato, che cosa c’è di comparabile al mondo? La cortese avidità con cui un uomo riceve il denaro è veramente meravigliosa, se si pensa che noi siamo così profondamente convinti che il denaro è la radice di tutti i mali terreni e che, a nessun patto, può un uomo danaroso entrare nel cielo. Ah, con quanta allegrezza noi ci buttiamo alla perdizione!

Herman Melville – Moby Dick

27 commenti

    1. Hai fatto bene a precisarlo: sia mai che qualcuno capisse male… 😝

      Ti riporto qualche paragrafo prima, che non ho postato, ma avevo comunque preparato:
      “Che cosa importa se qualche spilorcio di un capitano mi comanda di andare a prendere la scopa e strofinare i ponti? Che cosa conta più quest’indegnità pesata, poniamo, con le bilance del Nuovo Testamento? Credete che l’Arcangelo Gabriele mi ritenga da meno perché io ubbidisco con prontezza e rispetto in questo particolare accidente a quel vecchio spilorcione? Chi non è schiavo al mondo? Rispondetemi a questo. E dunque, per quanto il vecchio capitano mi dia ordini su ordini, per quanto io riceva pugni e spunzonate, io ho la soddisfazione di sapere che tutto va bene, che ogni uomo è, in un modo o nell’altro, servito esattamente alla stessa maniera, voglio dire, da un punto di vista fisico o da uno metafisico, e così l’universale spunzonatura va attorno e tutti dovrebbero fregare la schiena l’uno all’altro e restare soddisfatti.”

      Herman Melville – Moby Dick

      Piace a 2 people

  1. Da questo passo di Herman Melville sul denaro guadagnato, come corrispettivo di una prestazione e sul denaro elargito per aver ricevuto una prestazione, potrebbero nascere diverse riflessioni. Come è vero anche, che il denaro può essere una perdizione o un dio venerato da chi non ha nessuno scrupolo pur di raggiungere il potere della ricchezza. “Ah… come l’uomo si lascia corrompere dal Dio denaro in quel mare senza confini tra gli alti e bassi della vita attraverso il miraggio della ricchezza”….

    Piace a 1 persona

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...