Alea iacta est (Latinorum)

La mano stringe salda
l’acciaio sanguinante,
brandito a più riprese
ch’è consumato il filo.

La nemesi fronteggio:
avverso appare il fato,
la pugna già s’appressa
e ‘l fiato si fa corto.

Le dita sbiancan tosto,
nel maneggiare l’arma:
indietro non si torna,
la vita no’l concede.

Combatto senza tregua
un colpo avanti l’altro,
rispetta i tuoi precetti,
ché ‘l dado è stato tratto.

21 commenti

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...