Mara Emma Tonali #1

Le sedie sono disposte in un cerchio un po’ schiacciato per via della stanza più lunga che larga; Daniela sta disponendo gli ultimi libretti su ognuna, tenendo il conto a fior di labbra.
Alcuni dei partecipanti sono fuori a fumare e tra loro c’è Mara: si è unita da poco al gruppo e finora non ha mai preso la parola; anche Daniela la osserva attraverso il vetro appannato di quest’autunno inoltrato e non riesce a trattenere un sorriso.
Francesco e Luigi sono tra i primi a entrare: parlottano tra loro, guardando lo schermo dello smartphone del primo, ma restano in piedi, al di fuori del cerchio; si tolgono i giacconi, che finiscono sul tavolo spostato contro la parete.
Alla spicciolata entrano anche gli altri: a quanto pare non saremo più di una dozzina, sempre che non ci sia qualcuno in ritardo. Le sedie sono venti, ma non ci sono mai tutti quanti… purtroppo. Anzi, a dire il vero qualcuno non si vede o sente più da un pezzo, il che non è esattamente una cosa positiva, né per lui, né per il gruppo.
Pazienza.

Federica è sempre la prima a prendere la parola, ormai si sa, ma nessuno le presta troppa attenzione, perché continua a dire le stesse identiche cose da quando… da quanto tempo? Non saprei nemmeno dirlo, però è una palla e vedo che anche gli altri si sono distratti, chi parlottando col vicino, chi rovistando nelle tasche, chi guardandosi le mani o le scarpe. Solo Daniela sembra ascoltare, con il suo serafico sorriso sulle labbra sottili. Anche Mara è attenta e si è puntellata il mento coi palmi e i gomiti appoggiati alle cosce snelle; il busto è un po’ in avanti, come a voler cogliere le parole prima che volino via.
Non ci siamo ancora parlati, se non per qualche sbrigativo «Ciao», eppure ha tutta l’aria di essere una tipetta interessante. Ok, so che ha un problema, altrimenti non sarebbe qua, ma chi non ne ha nella vita?
«Grazie Federica.» alle parole di Daniela, che le fa un cenno d’assenso, il lieve brusio di sottofondo si smorza del tutto «Chi vuole intervenire?» Mara è seduta accanto a lei e la donna annuisce «Prego, parla pure.»

continua…

59 commenti

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...