Il discepolo #9

leggi il brano precedente

Il servitore dispose sul tavolo della biblioteca una Menorah d’oro e l’accese con uno zolfanello dalla capocchia rossa, poi sparì, per tornare da lì a poco con un vassoio su cui erano disposti, intorno a una scodella centrale d’olio profumato al basilico e altre erbe aromatiche, del pane e delle verzure crude tagliate grossolanamente.
«Come già t’avevo accennato, il mondo vive un susseguirsi di cicli, mio diletto discepolo.» Agesilao prese posto sullo scranno al tavolo di tondo di pietra, mentre il suo domestico disponeva sulla superficie levigata una brocca di vino al miele e due calici di cristallo «Alcuni sono ben noti a tutti, come le settimane, i mesi e gli anni. E quelli della Luna, che portano sangue e fecondità alla nostra specie.» afferrò un gambo di sedano e lo intinse nell’intingolo «Altri lo sono solo a coloro che conoscono la materia sottile, gli astri e i numeri.» addentò l’ortaggio e si concesse un sorriso.
«E la cometa è uno dei segni che ci parla di questi cicli, maestro?» Jago optò per una carota che andò a immergere nell’olio aromatizzato «Cosa porterà di nuovo questo ciclo?» e se la portò alla bocca, iniziando a sgranocchiarla.
Agesilao terminò di masticare il boccone, lo inghiottì e si leccò le punte della dita «L’anima del mondo si espande e si contrae in se stessa e, poiché l’anima è un organismo collettivo, condiviso e che unisce tra loro tutti gli esseri viventi, possiamo dire che è anche un elemento connettivo.» annuì, mentre il suo sguardo indugiava su quello del discepolo «Con la fine di questo ciclo, l’anima ha raggiunto il suo apice espansivo, perciò inizierà una progressiva atrofizzazione, il che distanzierà le persone e potrebbe riportare all’allontanamento della spiritualità come la conosciamo oggi, a favore di culti frammentati e religioni nate dall’interesse di qualche individuo o gruppo.» lasciò uscire un sospiro e la barbetta canuta oscillò lieve a quel soffio «Il tuo ruolo sarà tenere viva la sapienza che i Custodi del Tempio tramandano e dovrai imparare a elargire quel che sai, discernendo chi è degno e chi no, come ho fatto io con te.»
Jago si sporse verso l’anziano «Ma, maestro, io non…»
 «Inutile tergiversare, sappiamo entrambi che il mio tempo sta per scadere: ho compiuto il mio dovere e ho istruito un futuro maestro, perché questo tu sei, ora, Jago.» spinse il volume con la chiave di Sophia incisa sulla copertina di pelle dalle sfumature ambrate «Tieni, questo ora è tuo. Aggiungerai nelle pagine bianche quel che riterrai giusto e saprai essere il vero, il reale.» gli carezzò le dita, quando l’adepto allungò le mani per prendere il tomo «A tua volta lo tramanderai al tuo allievo più meritevole, come io sto facendo ora con te.» sorrise divertito «E chi lo sa? Magari un giorno tornerà proprio nelle mie mani e io ricorderò… rivivrò la mia storia. E tu sarai di nuovo accanto a me, nella mia memoria, mio diletto discepolo.»
Jago aveva gli occhi lucidi «Maestro, davvero credete che…»
«Se non l’avessi creduto, pensi che avrei sprecato tutto questo tempo con te?» scosse la testa e sospirò «Non ho mai avuto dubbio alcuno, da quando ti vidi la prima volta e ne ho avuto la conferma quando sei avanzato nel tuo sapere e nelle tue capacità. Le anime sono le prime a riconoscersi e comprendersi, lo sai bene.» con le mani indicò il cibo posto sul tavolo «Finiamo di cenare, poi ho bisogno di un po’ di riposo e tu, Jago, anche: si prospettano tempi ostici e hai davanti a te molto lavoro nei giorni che verranno.»

continua…


Immagine in copertina elaborata da qui e qui

37 commenti

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...