About Sphaera #2

Nascita dei personaggi

Una volta creato il mondo, il passo successivo è stato quello di inserire la storia, ma, si sa, questa è fatta dalle persone che lo vivono: certo, c’è da capire il perché si sia arrivati alla situazione che avevo immaginato per il racconto che avrei voluto scrivere, ma questo non era contingente e impellente… non nei dettagli, per lo meno.
Sono partito con alcuni gruppi, quelli principali e presenti al momento dei fatti, dando a ognuno un ruolo attivo nella situazione in essere e poi, utilizzando come base alcune immagini ispiranti (prese da DeviantArt, inizialmente, e poi anche Pinterest) ho individuato alcune figure di spicco che avrebbero avuto un ruolo cruciale all’interno dell’azione.

Ma non di soli protagonisti è fatta la storia: uno dei personaggi secondari che ha riscosso maggior simpatia nel vecchio blog e che si incontra nel secondo capitolo del romanzo La Brigata della Speranza è la signora Mery Brufor. Per gli amici Nonna Mery.

Come immaginavo Mery Brufor – Old Woman study by MariusBota (da DeviantArt)

Lei mi è stata anche utile per scrivere altre storie di personaggi (che leggerai nelle prossime settimane) perché non è difficile immaginare questa anziana signora che, circondata da marmocchi, racconta le storie di personaggi illustri di cui si sente parlare in giro, ma che in pochi hanno avuto occasione di conoscere realmente.
In questa occasione riporterò solo le storie, senza l’introduzione come si era visto sul blog World of Sphaera, sia perché non me le sono salvate, sia perché era organizzato diversamente il sito, sia perché voglio che ognuno abbia la propria immagine interiore di questa anziana signora che è un po’ la memoria storica del suo villaggio…
E poi, volevo anche rendere omaggio e ringraziare nuovamente Yleniaely per l’immagine che ne fece e che ho riproposto in copertina.


In copertina: Nonna Mery, disegno di Yleniaely

51 commenti

  1. Buongiorno Ale! 🥰 Che ricordi meravigliosi, mi sono commossa mentre leggevo, ritrarre Mary Brufor è stato fantastico, tutt’ora è uno dei miei personaggi preferiti! 😍 Grazie infinite con tutto il mio cuore per il tuo meraviglioso post, mi ha toccato tantissimo il cuore!! 😘🤗❤️🌹

    Piace a 1 persona

  2. Ecco perché io non riuscirò mai a scrivere: piuttosto che fare un “lavorìo” del genere (che è necessario, se si vuole scrivere un romanzo) mi tuffo da un viadotto in bungee jumping 😅.
    O comunque, preferisco impiegare il tempo facendo altro 😬
    Quindi complimenti 👏👏👏
    E complimenti anche a Yle per il disegno 🙂🙂

    Piace a 1 persona

    1. Sfaticata! 🤣🤣🤣
      Comunque grazie. Non è un lavoro da fare tutto in un colpo e di sicuro, avendo, oltre a storia e personaggi, dovuto predisporre un ulteriore mondo in cui “piazzarli” è stato più lungo (e non ancora finito, ma sono cose che vedrò man mano).

      PS: Voglio vedere le foto del salto col bunjee jumping, eh! 😁

      "Mi piace"

  3. Bello…. Avevo pensato anche io ad eventuali illustrazioni.. Ma non è facile trovare disegni giusti..
    Comunque grande Alessandro!
    ps. Anche io voglio vedere la foto del salto col bunjeeee.. ahahahhhah

    Piace a 1 persona

    1. Avere un libro illustrato sarebbe davvero bello, ma credo sia prematuro e molto dispensiodo (e di certo non potrei farlo io, vista la mia inettitudine nel disegno).
      Grazie mille Enza: è stato un bel lavoro, ma ricco di soddisfazioni! 🙂

      Per le foto, invece, mi sa che ce ne sarà un bel po’ da aspettare! 😉

      "Mi piace"

      1. eh si…. diciamo che trovare i contatti giusti, a volte è questione solo di quello. Ma anche solo qualche immagine, sarebbe bello, per non fare una roba troppo ampollosa.. E poi forse il disegno va meglio per i libri per bambini e per i fumetti…

        Piace a 1 persona

      2. Sì, infatti… avevo chiesto a una persona che conosco, ma ha rinunciato perché non riusciva a entrare nel mood. Al prossimo lavoro (post serie di romanzi – non mi piace cambiare in corsa) vedrò di fare qualcosa di diverso anche da questo punto di vista.

        "Mi piace"

    1. L’idea di base c’è sempre, altrimenti non troveresti nemmeno il riscontro in un’immagine; quella, poi, ti serve per “approfondire” (una cicatrice e la storia che l’ha generata; lo sguardo, e l’atteggiamento che ne esprimono la personalità; etc….).
      Ci si viene incontro, in pratica! 😉

      Piace a 1 persona

    1. Già. Pensa che non ho quasi nessuna immagine di “bellezza assoluta” (se così vogliamo definirla), ma tuttecon qualche dettaglio che le rende suggestive e, in un certo modo, uniche.
      Martedì prossimo renderà meglio questa mia affermazione… 😉

      "Mi piace"

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...