Alyn Llen #3

leggi il brano precedente

Giunta a Dratas dopo un paio di giorni di navigazione, vagabondò per diversi giri di clessidra lungo le strade, ma non riuscì a ritrovare la casa di sua zia Linalya, così decise di passare la notte in una locanda a buon mercato e riprendere le ricerche il giorno seguente, recandosi al mercato dove la sorella di sua madre vendeva gli abiti che confezionava: lo stratagemma riuscì e Linalya riconobbe la nipote, seppur cresciuta e dall’aspetto un po’ trasandato e la abbracciò con affetto.
Quando fu ora di pranzo, la portò a casa con sé e si fece raccontare da Alyn tutta la storia e alla fine sospirò «Ragazza mia, purtroppo non è la prima volta che mi capita di sentire cose del genere.» le disse con voce gentile «Però non credo che restare qui da me possa essere una buona soluzione: tuo padre, quando scoprirà cos’è accaduto allo zio Oladjus, sarà proprio qui che verrà a cercarti, perciò è per il tuo bene che ti dico di lasciare questa casa e trovarti un altro posto dove stare.»
«E dove?» piagnucolò la giovane Alyn «Non conosco nessuno, non so dove andare…»
«Penso di avere io un’idea a tal proposito…» le sorrise, la prese per mano e la condusse per le vie dalla città vecchia, finché giunsero davanti al tempio di Ightarkel «Ecco: è questa che sarà la tua nuova casa.»
Entrarono nel chiostro e si avvicinò uno dei chierici della dea, che, dopo aver scambiato qualche parola con la zia, andò a chiamare il gran Sacerdote Arid Pehrta, il quale parlottò fitto fitto con Linalya prima di rivolgersi direttamente ad Alyn «E così, figliola, vuoi diventare una sacerdotessa della Grande Sapiente?» la ragazzina sbarrò gli occhi, guardò la zia, poi di nuovo il gran sacerdote e scosse la testa ripetutamente «Bene, bene: non ho mai conosciuto nessuno così giovane che desiderasse una simile vita. Hai risposto onestamente, perciò potrai restare qui con noi.»
Le spiegò che avrebbe studiato, imparato a pregare e a obbedire, come si conviene a ogni novizio; in seguito, se fosse stata ritenuta meritevole, sarebbe divenuta accolita e a quel punto, qualora si sentisse pronta per prendere i voti e divenire sacerdotessa a tutti gli effetti, avrebbe deciso da sola se proseguire nel proprio cammino di fede.

continua…


In copertina: Madame De Fer by GerryArthur (DeviantArt)

33 commenti

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...